In salvo anche grazie alla cerata

Matteo Miceli e il compagno sono costretti a rimanere sulla rete del catamarano ad aspettare i soccorsi. Grazie alla cerata Musto, sponsor degli atleti, Miceli e Picciolini riescono a mantenere elevata la temperatura corporea, salvandosi. Un brutto incidente capitato proprio in mezzo all’oceano Atlantico, dove le raffiche di vento fortissime hanno fatto scuffiare il catamarano, causando la rottura dell’albero. Gli skipper sono così rimasti tutta la notte nelle acque gelide e burrascose dell’oceano Atlantico, con un vento che soffiava a 30 nodi e la barca scuffiata a 180°.

www.musto.com

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati