Convegno sulla sicurezza della navigazione da diporto

La cattedra di Diritto della Navigazione dell’Università degli Studi di Bologna (Seconda Facoltà di Ingegneria), grazie ai finanziamenti offerti dal Ministero dell’Economia e dal Ministero dei Trasporti ha curato un articolato Progetto di Ricerca che ha l’obiettivo di promuovere la sicurezza della navigazione da diporto con la creazione di un sistema di collision avoidance basato sulle più progredite tecniche di localizzazione satellitare.

È noto infatti che i sistemi di navigazione satellitare permettono di acquisire, in modo efficace ed economico, l’informazione precisa di tempo, posizione e velocità, creando i presupposti per il miglioramento della efficienza e della sicurezza di un numero elevato di applicazioni, anche nel settore della nautica da diporto.

A questi obiettivi di efficienza e sicurezza risponde lo sviluppo del progetto Galileo, avviato a far data dal 1999 dall’Unione Europea in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), per la realizzazione di un sistema europeo civile di navigazione satellitare indipendente ma interoperabile con GPS e GLONASS,  con tutti i requisiti di precisione, affidabilità e sicurezza per l’utenza civile.

Il Progetto di ricerca curato dall’Università di Bologna, si è strutturato su tre fondamentali unità coordinate fra loro che hanno esaminato dapprima lo stato attuale di sviluppo del sistema di navigazione satellitare Galileo, per poi verificarne le applicazioni tecnico/pratiche in relazione ad un sistema di collision avoidance applicato alla nautica da diporto. È stata approfondita, infine, la strutturazione di un archivio unico nazionale per le imbarcazioni da diporto (con l’unificazione dei differenti archivi in una struttura singola e centralizzata), per poter dotare ciascuna imbarcazione di un codice identificativo unico che ne permetta il collegamento con la posizione satellitare.

Il Progetto, giunto a completamento nel gennaio 2011, ha visto la collaborazione di docenti e ricercatori di diverse università italiane, e la partecipazione scientifica di tecnici e professionisti italiani e stranieri esperti del settore. È un passo importante verso la creazione e lo sviluppo – in sinergia con gli Enti istituzionali di riferimento – di applicazioni, servizi e strutture amministrative finalizzate a rendere sempre più sicura ed efficiente la navigazione da diporto.

Al convegno saranno presenti in qualità di relatori ed ospiti i massimi esponenti dei differenti mondi economici ed istituzionali interessati dalle tematiche trattate dal progetto. Interverranno tra gli altri: il Sottosegretario Dott. Bartolomeo Giachino; il Capo Dipartimento Terrestri Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ing. Amedeo Fumero; il Comandante Generale Corpo Capitanerie di Porto Dott. Marco Brusco; l’On.le Giacomo Terranova; l’On.le Mario Tullo; la Dott.ssa Carolina Matarazzi dell’Agenzia Spaziale Italiana; il Presidente UCINA Dott. Anton Francesco Albertoni; il Presidente Assilea Dott. Maurizio Lazzaroni; il Prof. Alfredo Roma consulente del settore aerospaziale; il Segretario Nazionale UNASCA Sig. Ottorino Pignoloni.

La partecipazione al convegno è libera e gratuita, previa registrazione telefonando allo 051-232495; oppure inviando una e-mail all’indirizzo segreteria@astlegal.com. Per il pubblico il limite ultimo per l’accredito è il 24/02/11 ore 19.00, per i giornalisti il limite ultimo per l’accredito è il 25 febbraio 2011 ore 18.00. I giornalisti devono, nell’accreditarsi, indicare eventuali apparecchiature che avranno con sé (telecamera, macchina fotografica, pc, registratore … ) nonché luogo e la data di nascita. Per accedere in sala è necessario un documento di identità.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here