L’evoluzione della specie, atto secondo

È stato varato ad Ancona il secondo esemplare di Darwin Class 86’, Explorer vessel di 26 metri in acciaio e alluminio costruito presso il Cantiere delle Marche su progetto dell’Ingegnere Sergio Cutolo, responsabile dello studio Hydro Tec. Percheron, questo il nome del nuovo CdM Darwin Class 86, verrà presentato al prossimo Salone Nautico di Cannes a settembre e successivamente debutterà negli Stati Uniti, ai saloni di Fort Lauderdale, Miami e Palm Beach. Il nuovo esemplare di Darwin Class 86 – M/Y Percheron, presenta caratteristiche di layout completamente differenti dal precedente Vitadimare3, che ha segnato l’esordio del Cantiere anconetano che realizza yacht dislocanti in acciaio e alluminio. Queste importanti differenze testimoniano la grande flessibilità nell’esaudire tutti i desideri e le necessità dei propri armatori, portando la customizzazione di tutti i progetti CdM a livelli assolutamente inusuali per questa dimensione di yacht. Fin dalla sua fondazione, infatti, circa 20 mesi fa, Cantiere delle Marche si è sempre differenziato sul piano dei contenuti puntando sulla grande qualità e sull’unicità delle proprie realizzazioni. Ogni imbarcazione, prodotta in un ristretto numero di unità, garantisce durevolezza, marinità e bassi consumi uniti ai sorprendenti volumi degli interni.

«Le barche costruite da Cantiere delle Marche sono realizzate a immagine e somiglianza dei propri armatori» – sottolinea Ennio Cecchini, CEO di CdM – «In particolare, Percheron si caratterizza per l’uso intensivo e prettamente familiare a cui è destinata: l’armatore infatti partirà direttamente da Cannes, attraversando l’oceano Atlantico per raggiungere i Caraibi ela Florida. Successivamente si recherà in Sud America, fino alle coste dell’Argentina, da cui ripartirà per attraversare il canale di Panama e raggiungere le isole Galapagos». Un viaggio che non è casuale: Cantiere delle Marche è un importantissimo sostenitore della Charles Darwin Foundation, Fondazione che si occupa della manutenzione e tutela delle isole a tutti gli effetti da considerarsi come il più importante Paradiso naturalistico mondiale. Proprio in questa veste, CdM ha previsto delle importanti donazioni alla Fondazione per ogni imbarcazione consegnata ai propri armatori, come verrà testimoniato con una cerimonia pubblica durante il salone nautico di Fort Lauderdale a ottobre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here