Italians – Il riconoscimento per le quote rosa della nautica ad Anna Scarani di Rio Yachts

Anna Scarani di Rio Yachts

Fra le novità introdotte quest’anno dal Salone Nautico Internazionale ce n’è anche una “al femminile” sicuramente insolita promossa dall’Associazione Impreditrici e Donne Dirigenti d’Azienda in collaborazione con gli organizzatori della manifestazione. AIDDA Nazionale, AIDDA Liguria, Fiera di Genova e UCINA hanno infatti curato la nascita del premio “The Best Marine Woman of the Year”, per valorizzare il ruolo essenziale ricoperto dalle donne che lavorano nella nautica e nell’indotto, un settore in passato prevalentemente maschile ma che ha visto progressivamente un sensibile aumento di figure femminili, specie ai posti di vertice.Il comitato scientifico ha valutato i profili delle candidate al premio per l’anno 2012 e ha deliberato di conferire il riconoscimento “BMWY 2012” a Anna Ziliani Scarani di Rio Yachts, con la seguente motivazione: “Anna Ziliani Scarani da cinquant’anni lavora  con le barche. Lo fa con la sua famiglia, con grande passione, investendo in tecnologia, innovazione e senza perdere di vista l’eleganza del prodotto. Un’imprenditrice che ha saputo diffondere l’amore per il mare e lo stile italiano, permettendo alle sue imbarcazioni di essere ammirate da neofiti e apprezzate da veri intenditori. Oggi Anna Scarani continua a dedicare la sua vita a chi preferisce il mare e la nautica d’altura.”

Quella di Anna Scarani è una figura davvero singolare di donna, imprenditrice, moglie e madre che nel corso di una lunga carriera nel cantiere di Chiuduno (Bg) è passata dall’insegnamento nelle scuole al marketing e alla comunicazione per il cantiere (è stata fra l’altro fra le prime socie della Ferpi, la federazione che raggruppa i professionisti delle relazioni pubbliche) fino alle risorse umane. Attenzione all’ambiente – anche in periodi in cui l’argomento non era considerato rilevante -, innovazione e valorizzazione dei giovani sono state le sue direttrici nella sua carriera di manager.

Membri del comitato del premio BMWY sono il presidente nazionale AIDDA Franca Audisio, dal presidente della Fiera di Genova Sara Armella, dal presidente di AIDDA Liguria Laura Baldi, dal direttore generale di UCINA Marina Stella, dal direttore dell’Accademia italiana della Marina Mercantile Daniela Fara, dal direttore amministrativo del Registro Italiano Navale Daniela Cibrario, dal direttore della Banca d’Italia di Genova Letizia Radoni, dall’AD e Partner San Giorgio Shipping Services  Fulvia Linari e da Carla Gardino, Cavaliere del Lavoro, già presidente di delegazione AIDDA Liguria e vicepresidente nazionale tesoriera, nonché AD di SLAM (abbigliamento nautico e sportivo). Il premio si rivolge a quel mondo di cantieri e di agenzie marittime, di porti turistici, di fiere nautiche, di refitting e servizi a terra, di turismo e aree marine protette, di abbigliamento e di broker & charter – rappresentato in maniera pressoché completa al Salone Nautico Internazionale – , che grazie all’impronta femminile stanno guadando la crisi guardando al futuro con uno spirito imprenditoriale capace di coniugare business e sensibilità ambientale e di cogliere le opportunità che l’inserimento di elementi innovativi possono apportare

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here