Ricerca & Sviluppo – La rivoluzionaria trasmissione ibrida

Recentemente presentato all’ On Water Boat Show di Auckland in Nuova Zelanda, Il Contrapel Hybrid Drive ha tutte le carte in regola per rappresentare un sistema di propulsione davvero innovativo. Nato dopo oltre 170 di utilizzo delle eliche convenzionali per la navigazione in velocità, questo sistema che si pone a metà tra un idrogetto e una propulsione tradizionale, pare sia in grado di riunire le peculiarità di entrambi, ma con grandi vantaggi in termini di efficienza e consumi.La propulsione, che a prima vista presenta ugelli simili a un idrogetto, è invece composta da eliche controrotanti intubate che fuoriescono dallo specchio di poppa – dettaglio che va a incrementare la sicurezza dell’imbarcazione nel caso di urti contro cose o persone -. Brevemente il sistema, a dispetto delle apparenze mantiene i principi di funzionamento delle eliche tradizionali piuttosto che di un idrogetto, poiché la funzione delle due eliche è quella di accellerare l’acqua che viene raccolta da una presa a mare sommersa e poi viene ‘sparata’ attraverso il tubo poppiero. La barca prototipo equipaggiata con il sistema Contrapel Hybrid Drive è uno Stabicraft di 10.20 metri e del peso di 8 tonnellate. L’imbarcazione con due Volvo Penta D6 da 435 hp ha raggiunto agevolmente i 29.7 nodi di crociera a 3.030 rpm e una massima di 37 nodi a 3.500 rpm. Maggiori informazioni sul sito: http://www.contrapel.com

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati