Motori e trasmissioni – Il fuoribordo elettrico da 90 hp di Torqueedo sbanca in DAME

La tedesca Torqueedo, da tempo attiva nella progettazione e produzione di fuoribordo elettrici, ha presentato al METS 2012 l’evoluzione dei suoi piccoli fuoribordo, prima di oggi destinati a piccole imbarcazioni e tender pneumatici a causa della loro limitata potenza d’esercizio. Con l’ultimo nato però, l’azienda tedesca ha decisamente ‘alzato l’asticella’ passando da pochi kW, alla commercializzazione del nuovo motore con una potenza fino a 90 cavalli.

Il motore, dotato anche di un certo appeal estetico e con la livrea tipica dei motori elettrici (grigio e arancio) è stato studiato a lungo soprattutto per ottimizzare i passaggi di trasmissione e per renderlo ancora più efficiente. Tutto è stato ingegnerizzato ex-novo, dall’elica al sistema di trasmissione. L’autonomia è garantita da un sistema di batterie al litio in moduli da 2 o 4 per una capacità di 26 kWh e 52kWh per la configurazione a 4 batterie. I prezzi delle batterie vanno da un minimo di 29.800 euro sino a 59.600, cifre importanti, ma che, nel caso di una barca da lavoro tipo un taxi veneziano, con 200 giorni di navigazione in un anno, significano poco meno di 5000 euro all’anno inclusi i costi di ricarica. In termini di autonomia, sulla barca laboratorio dell’azienda (un Palena di 5.2 metri) hanno definito un’autonomia teorica di circa 117 km alla velocità di 9 kmh, 41 km a 20 kmh e, infine, a 50 kmh hanno navigato per circa 40 minuti prima di prosciugare il banco. Lasciamo al lettore il piacere di convertire le unità di misura terrestri in marine.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati