Ferrari e Maserati, sfida al museo

Due storiche imbarcazioni prodotte nell’esclusivo cantiere San Marco di Milano con legni pregiati e linee d’acqua sofisticate: il racer Ferrari e il runabout Maserati, sono i nuovi protagonisti della mostra “Le Grandi Sfide Ferrari-Maserati” ospitata al Museo casa Enzo Ferrari e aperta al pubblico fino al 20 marzo 2013.La presenza dei due motoscafi degli anni ’50 e ’60 testimonia gli stretti legami che le due grandi case automobilistiche hanno sempre mantenuto ai massimi livelli, fornendo i propri motori solo a cantieri nautici di grande tradizione. Questi ospiti d’onore incarnano le tipiche imbarcazioni da competizione dell’epoca e rappresentano l’equivalente di una monoposto di Formula Uno per quanto riguarda il racer Ferrari-San Marco equipaggiato con il motore Ferrari 375MM del 1953, e di una Granturismo per il runabout biposto Maserati equipaggiato con motore Maserati 3800 GTI del 1963.

Il racer Ferrari – San Marco del 1953, classe di competizione “3 punti” KD 800 kg

Il Ferrari-San Marco fu costruito nel 1957 dal cantiere nautico milanese su commissione del Conte Guido Monzino in occasione della competizione di motonautica Pavia-Venezia, che si svolgeva sul fiume Po e poteva essere paragonata alla Mille Miglia.

Monzino acquistò un motore Ferrari V12 375 della Berlinetta del 1953 che aveva disputato alla Carrera Messicana. Il racer partecipò alla prima edizione della Pavia-Venezia nel 1958. I racer 3 punti hanno dominato le categorie più veloci dei campionati di motonautica dalla fine degli anni ’30 alla fine degli anni ’60.

Il runabout Maserati – San Marco del 1963

A partire dagli anni ’50, il coinvolgimento di Maserati nelle competizioni di motonautica ebbe un notevole incremento, anche perché Giulio Alfieri, dinamico progettista di soluzioni di avanguardia, aveva iniziato la sua carriera nel settore marittimo.

Nella categoria dei runabout da competizione, l’equivalente nautico delle vetture Granturismo più sportive, San Marco ottenne numerosi successi con piloti come il Conte Franco Gilberti e i fratelli Bernocchi. Mario Bernocchi ordinò un runabout biposto “Turismo Veloce” appositamente equipaggiato con un 3800 GTI 6 cilindri,  uno dei motori Maserati che, per caratteristiche di di coppia e potenza, ben si adattava alla motonautica da competizione. Da allora questa stupenda imbarcazione appartiene alla stessa famiglia.

ll cantiere San Marco

Il cantiere San Marco, fondato nel 1954 nei pressi dell’Idroscalo di Milano dal pilota e costruttore di barche veneziano Oscar Scarpa, è stato il primo ed unico cantiere di imbarcazioni da corsa di prestigio della capitale lombarda. Le imbarcazioni di questo sofisticato cantiere artigianale, sono state un esempio di design innovativo e detengono ben 35 record del mondo di velocità. Durante i 20 anni di attività del cantiere, sono state prodotte più di 500 imbarcazioni, la maggior parte delle quali con il motore di un’auto italiana: Abarth, Alfa Romeo, Lancia, Maserati e Ferrari. Questa sinergia garantì uno sviluppo tecnico molto avanzato dei progetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here