News – Zuccon goes to Hollywood

CRN 80 Chopi Chopi
CRN 80 Chopi Chopi

Il 2012 della Zuccon International Project si è chiuso con una novità: il varo del 17 novembre di “J’Ade”, 60 metri del CRN e il 2013 si è aperto con un’altra novità: il varo del 12 gennaio ad Ancona di “Chopi Chopi”, superyacht di 80 metri, costruito sempre dal cantiere navale CRN del Gruppo Ferretti. Con  “Chopi Chopi” e “J’Ade” prende idealmente il largo anche un nuovo progetto di Zuccon: nasce il brand Zuccon Superyacht Design. Una nuova divisione dedicata interamente alla ricerca e alla personalizzazione di nuovi progetti nel settore dei maxiyacht. Dopo poche settimane dal varo del 60 metri J’Ade ha toccato l’acqua, lo studio Zuccon festeggia insieme al cantiere CRN un altro importante colpo vincente. Infatti Sabato 12 gennaio ad Ancona, nel corso di un grande evento che ha coinvolto città, territorio, mondo della nautica e dell’imprenditoria, è stato varato il mega yacht “Chopi Chopi”, l’atteso superyacht di 80 metri, scafo numero 129 di CRN. E’ stato un momento storico e di grande soddisfazione per il cantiere del Gruppo Ferretti e per la Zuccon International Project (ZIP). “Chopi Chopi” è infatti la più grande nave da diporto mai costruita dal cantiere di Ancona e tra i più grandi in Italia e il più grande maxi yacht mai realizzato dallo studio Zuccon prima d’ora. Ultima ma non la sola tra le grandi, l’80 mt si inserisce infatti in un lungo percorso che ha portato negli ultimi anni lo studio Zuccon alla realizzazione di numerosi yacht di importanti dimensioni.

Martina e Bernardo Zuccon

La Zuccon International Project ha iniziato la sua attività di ricerca progettuale nel settore del Maxi Yacht già nel 1986 con il 46m Al Fahed, realizzato in acciaio e alluminio dal  Cantiere Baglietto di Varazze, al quale sono successivamente seguiti altri progetti, di differenti dimensioni, che hanno arricchito ed ampliato l’esperienza dello studio romano. Negli ultimi dieci anni, questo ambito tipologico ha visto aumentare in modo significativo l’impegno progettuale dello studio, condiviso prevalentemente con il cantiere CRN di Ancona, che ha realizzato molti dei progetti firmati Zuccon – come il 60 m Blu Eyes, il 43 m Lady Trudy o il 60 m Darling’s Danama, solo per citare i più recenti e che sta attualmente ultimando ben cinque superyacht: oltre all’80 metri Chopi Chopi e al 60 m “J’Ade” (CRN 125), ci sono in costruzione anche un 74 metri (CRN 131) e due Navette di 43 m.

La realizzazione di questi progetti ambiziosi è il risultato di un eccellente e storico rapporto, quello tra Zuccon e CRN. Guardato con prospettiva, il forte consolidamento della Zuccon International Project al segmento delle “grandi”, dice qualcosa in più però anche sul suo futuro.

Il nuovo logo della Zuccon Superyacht Design

A seguito di questo crescente impegno nel settore specifico delle grandi barche lo studio romano inaugura il 2013 lanciando un nuovo brand: Zuccon SuperYacht Design. All’interno della ZIP esisteva già un settore che si occupava prevalentemente di progettazione di grandi imbarcazioni ma con la nascita della Zuccon SuperYacht Design tale imegno progettuale viene ulteriormente potenziato ed organizzato, mantenendo sempre un forte legame con la storia, la tradizione e la cultura progettuale della Zip. La mission della SYD è ben precisa: dedicare esperienza e il know-how accumulato in decenni di attività per cantieri sia italiani che internazionali. E nel nuovo marchio, ZSYD (SuperYachtDesign) unisce in una semplice struttura due valori fondamentali: continuità e innovazione.

La Zuccon SuperYacht Design sarà soprattutto sotto la responsabilità della nuova generazione dello studio, Martina e Bernardo Zuccon, figli dei fondatori dello studio, architetti ormai da diversi anni protagonisti attivi nello studio di famiglia. Con la nuova generazione parte la nuova storia, fatta di tradizione e di sperimentazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here