Un tessuto rivoluzionerà l’eolico

Un nuovo materiale rivoluzionerà la costruzione delle pale eoliche limitando i costi di assemblaggio, trasporto e produzione. GE (Global Energy Group) sta lavorando a un progetto che potrebbe cambiare radicalmente il modo in cui vengono progettate, costruite e istallate le pale eoliche. E per osmosi e contiguità tra i settori, potrebbe anche avere cadute positive sull’industria nautica.

La nuova lama eolica pogettata dal gruppo fiorentino è rivestita con un tessuto innovativo. Il materiale che i progettisti GE stanno sviluppando è duro, flessibile e più facile da montare e mantenere. Questa nuova lama potrebbe ridurre i costi delle pale eoliche del 25% – 40%, rendendo l’energia eolica più economica anche senza sussidi governativi. La ricerca di GE si concentra sull’uso di tessuti architettonici da avvolgere intorno a una struttura in metallo, simile a una lisca di pesce. Il tessuto viene teso attorno alle nervature che corrono lungo la lunghezza della lama appositamente progettate per soddisfare le esigenze che la pala eolica deve rispettare. La nuova tecnologia permetterà di costruire turbine più grandi, più leggere e in grado di sfruttare anche venti di bassa velocità. Grazie al nuovo approccio, che consente la costruzione e l’assemblaggio delle componenti direttamente sul luogo, scompariranno le difficoltà di trasporto e di produzione,favorendo la diminuzione dei prezzi di realizzazione degli impianti e dei rotori.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati