Presentato a Milano il nuovo format del Salone Nautico di Genova

Da sinistra, Carla Sibilla, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Genova; Antonio Bruzzone AD di Fiera di Genova, Sara Armella Presidente di Fiera di Genova, Anton Francesco Albertoni e Marina Stella di UCINA e Paolo Odone, presidente della Camera di Commercio di Genova
Da sinistra, Carla Sibilla, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Genova; Antonio Bruzzone AD di Fiera di Genova, Sara Armella Presidente di Fiera di Genova, Anton Francesco Albertoni e Marina Stella di UCINA e Paolo Odone, presidente della Camera di Commercio di Genova

Ristretto nei tempi e negli spazi per gli ovvi motivi che hanno portato la nautica a contrarsi bruscamente dal 2008 a oggi, il Nautico di Genova cambia pelle e riparte con slancio verso l’edizione numero 53.

La prima vera rivoluzione è nella durata: da 9 a 5 giorni anche per venire incontro alle esigenze degli espositori e quindi un percorso espositivo completamente rinnovato, sia dal punto architettonico che per suddivisione tematiche. Il fulcro sarà il ‘nuovo’ padiglione di Jean Nouvel e un reticolo di banchine con barche in acqua a disposizione per prove in mare – cosa impossibile fino all’anno scorso. Dal 2 al 6 ottobre dunque, circa 1000 imbarcazione in acqua e 750 espositori da tutto il mondo divisi in 6 aree espositive tematiche e un’infinità di tipologie esposte, dal Kayak fino alla più grande nave da diporto costruita in Italia negli ultimi anni, l’80 metri Chopi-Chopi del cantiere CRN.

Il nuovo format è stato presentato ieri a Milano dai vertici di Fiera di Genova e Confindustria Nautica e rappresentanti della città di Genova, che mai come ora, fa quadrato intorno a uno dei suoi gioielli più preziosi. Sotto il video di presentazione del Nuovo Salone.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here