Il Consiglio dei Ministri approva Destinazione Italia e inizia proprio dalla nautica!

Il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, con il ministro degli affari esteri Emma Bonino, il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, ed il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Filippo Patroni Griffi, illustrano in sala stampa a Palazzo Chigi i provvedimenti adottati al termine del Consiglio dei Ministri n. 24.

Destinazione Italia è un piano di attrazione degli investimenti esteri e la conferenza stampa è iniziata proprio le parole che seguono, segnale importante per la nostra industria nautica.“Prima, però, mi preme sottolineare il fatto che abbiamo approvato in Consiglio dei Ministri anche un provvedimento di cui vorrei sottolineare l’importanza, anche in vista del Salone Nautico di Genova della settimana 2-6 ottobre, e cioè lo schema di legge delega per la revisione del Codice della Nautica approvato oggi, comincerà l’iter. È un provvedimento di attenzione molto forte nei confronti del settore, in particolare su tutto il tema della semplificazione degli adempimenti burocratici, tutto il tema dell’introduzione delle normative di sicurezza che sono e che saranno specifiche. La questione del bollino blu, quindi la razionalizzazione delle attività di controllo, sempre per venire incontro a il comporre le esigenze di sicurezza, ma anche con l’evitare che ci sia una serie di sovrapposizioni inutili che finiscono per pesare nei confronti degli operatori. Insomma, tante importanti introduzioni normative, che, ovviamente, adesso devono andare in Parlamento, perchè poi il Parlamento svolgerà il suo iter. Speriamo che lo schema di legge delega per la revisione del Codice della Nautica avvenga in tempi rapidi, perchè ritengo e riteniamo che questo sia il secondo tempo degli interventi che sul tema della nautica da diporto abbiamo già svolto nel “decreto del fare”, e quindi prima dell’estate, e credo che siano stati molto importanti. Andrò io stesso a inaugurare il Salone di Genova su questi temi, cercando di dare un segnale di forza al settore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here