Un equipaggio cinese alla VOR

E’ stato annunciato a fine ottobre che un team cinese, sponsorizzato dall’azienda Dongfeng Commercial Vehicle e gestito dalla società specializzata in eventi sportivi OC Sport, sarà sulla linea di partenza della prossima Volvo Ocean Race in 2014/15. Il cuore di Team Dongfeng sarà decisamente cinese, con un numero significativo di atleti cinesi sia nell’equipaggio che di esperti nel team di terra.Il direttore del team, il francese Bruno Dubois ha dato oggi l’importante annuncio del lancio della nuova campagna nella città di Wuhan, nella provincia di Hubei. Team Dongfeng, che porterà bandiera cinese, è dunque la terza campagna ad annunciare la sua partecipazione alla dodicesima edizione del giro del mondo a vela in equipaggio, che prenderà il via il 4 ottobre 2014 dalla città spagnola di Alicante, dove si svolgerà la Alicante In-Port Race, prima della partenza della prima tappa dalla Spagna a Città del Capo, in Sudafrica, una settimana dopo. Come noto sette barche monotipo, i Volvo Ocean 65, sono attualmente in costruzione per la prossima regata.

Huang Gang, direttore generale della Dongfeng Commercial Vehicle Company, ha dichiarato: “Dongfeng Commercial Vehicle è diventato un partner di primo piano per la Volvo Ocean Race, un evento velico dal forte carattere internazionale, Per noi questo è anche un passo molto rilevante nella nostra strategia di marketing globale.”

OC Sport, che gestirà in toto il team, è una delle società più rispettate nel circuito della vela mondiale e responsabile delle Extreme Sailing Series, come di altre campagne negli ultimi 15 anni, fra cui quella della celeberrima velista inglese Dame Ellen MacArthur. E, tuttavia, questa è la prima volta che OC Sport e il suo direttore esecutivo Mark Turner, sono stati coinvolti in un team della Volvo Ocean Race. Sia per Turner che per il direttore del team Bruno Dubois, che hanno preso parte entrambi all’edizione 1989/90 della regata, questa opportunità porta a compimento un obiettivo ambizioso. “Puntiamo ad avere un team cinese di successo, non solo un team di successo. Questo concetto è assolutamente centrale in questo progetto, che è appassionante e una vera sfida.” ha dichiarato Mark Turner. “La Dongfeng Commercial Vehicle sarà il main sponsor del team, ma saremo supportati anche da altri partner commerciali con cui OC Sport è attualmente in contatto, per poter realizzare a pieno il potenziale del team. Questi partner avranno l’opportunità unica di condividere una campagna che ci si attende avrà una significativa esposizione mediatica globale, e in particolare in Cina, tramite la partecipazione del Team Dongfeng.”

Il Team Dongfeng seguirà le orme di Team Sanya (edizione 2011/12) e di Green Dragon (edizione 2008/09, con la partecipazione anche dell’Irlanda) nel ruolo di terzo equipaggio cinese nella storia quarantennale della regata. Sono due i velisti cinesi che si sono misurati nella Volvo Ocean Race in precedenza: il media crew member Guo Chuan nell’edizione 2008/09 a bordo di Green Dragon e “Tiger” Teng Jianghe nel 2011/12 su Team Sanya, precedendo di poco il grande successo della velista cinese Xu Lijia, medaglia d’oro ai Giochi di Londra 2012 nella classe Laser Radial.

Tuttavia, questo progetto, e l’idea di affiancarvi una accademia, darà un grande impulso allo sviluppo della vela professionale e in senso lato di ogni tipo di vela, in Cina.

Il direttore tecnico Bruno Dubois ha messo in luce gli obiettivi iniziali della campagna. “La nostra priorità è la selezione e la formazione di velisti cinesi. E’ decisamente la sfida maggiore che abbiamo di fronte a noi, condensare molti anni di esperienza di un tipo equipaggio della Volvo Ocean Race in soli dieci mesi. Però questo processo è centrale nel nostro progetto, volgiamo lasciare qualcosa che possa motivare coloro che in Cina vorranno cimentarsi nello sport della vela, ed essere capaci di sviluppare il talento, in modo che in futuro ci possa essere una sfida al 100% cinese.”

La dodicesima edizione del giro del mondo farà tappa, fra le altre località, nuovamente anche in Cina, nel porto di Sanya. La città, nella provincia di Hainan ha infatti già ospitato con successo uno stopover nell’edizione 2011/2012, dopo il debutto di Qingdao come prima città ospite nell’edizione precedente del 2008/09.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati