ITALWINCH – Protagonista nel verricello per la nautica

6Il marchio Italwinch by Orvea, nato dall’acquisizione della ditta Orvea nel 2011, definisce il core business e l’attività dell’azienda MZ Electronic, rendendola protagonista nell’offerta di soluzioni specifiche per il settore ancoraggio.

Particolare frutto della ricerca condotta dall’azienda sono le innovative opzioni previste per la gamma di verricelli che figurano nel nuovo catalogo di tale marchio.

Il rapporto con il mercato

Frutto di una strategia che ha determinato la focalizzazione dell’attività aziendale su un settore particolare, quello dei verricelli per la nautica, il marchio Italwinch by Orvea ha contribuito a consolidare la presenza dell’azienda monzese MZ Electronic sul mercato internazionale. Si tratta di una presenza riconosciuta in virtù di una lunga esperienza tecnologica, che nel corso degli anni ha portato MZ Electronic, fondata da Luigi Fossati e oggi guidata, insieme al padre, da Alessandro Fossati, a trasformarsi da azienda conto terzi in una realtà protagonista nel settore dei verricelli per la nautica. Progettazione, produzione e commercializzazione dei prodotti a catalogo Italwinch by Orvea fanno capo a MZ Electronic che, grazie alle acquisizioni e riorganizzazioni interne degli anni più recenti, è oggi in grado di interpretare in modo puntuale le esigenze del mercato e tradurle in soluzioni appropriate, attraverso un processo produttivo supportato da una riconosciuta competenza tecnica del personale che vi opera.

Italwinch, nell’ottica del mercato

I verricelli Italwinch by Orvea vengono realizzati nei reparti interni di MZ Electronic e la loro progettazione si avvale di specifiche competenze tecniche, guidate da una direzione attenta alle esigenze del mercato, grazie a una profonda conoscenza delle problematiche e delle tendenze in atto. È proprio a questa conoscenza che sono riconducibili alcune fra le scelte strategiche attuate di recente. «In linea con le attuali tendenze e richieste del mercato», spiega Alessandro Fossati, «abbiamo deciso di adottare in modo crescente l’acciaio inox come materiale strutturale del verricello, abbandonando in parte il bronzo e l’alluminio. Ciò significa che ai verricelli già a catalogo si sono aggiunte nuove gamme di verricelli che, pur mantenendo le caratteristiche fondamentali delle tradizionali linee di prodotti Italwinch by Orvea, hanno appunto adottato l’acciaio inox come materiale di riferimento». Le caratteristiche dell’acciaio inox AISI316 impiegato nelle nuove linee conferiscono ai verricelli un’ancor maggiore resistenza e durata nel tempo, oltre alle già presenti elevate capacità di tiro e sollevamento, rispondendo al tempo stesso a esigenze stilistiche e di equilibrio dei costi

Le nuove linee di verricelli

Alle consolidate linee di verricelli, fra cui spicca il modello SUN per imbarcazioni oltre i trenta metri e caratterizzato da una dotazione Led destinata a una specifica funzione di illuminazione, si affiancano così le nuove linee Smart e Moon, oltre a quelle per il tonneggio, dal modello Paros Lux per piccole imbarcazioni al modello Nestor per imbarcazioni da dodici a quindici metri. La gamma Smart si compone di tre varianti, dalla versione Standard per imbarcazioni da sei a otto metri si passa alle versione Smart Plus fino a sedici metri e, infine, alla versione Smart V con motore epicicloidale verticale. Quest’ultima versione, con motore verticale, è destinata soprattutto a imbarcazioni medio-piccole, laddove tale posizionamento del motore si traduce in una semplificazione delle operazioni di installazione e conseguente riduzione dei tempi operativi. L’esperienza ereditata da Orvea conduce MZ Electronic a lavorare con importanti realtà cantieristiche a livello nazionale e internazionale ed è anche in relazione alle specifiche richieste di tali realtà che l’azienda ha deciso di privilegiare l’impiego dell’acciaio inox per le nuove linee di verricelli. Le stesse sollecitazioni del mercato hanno inoltre indotto a considerare un’adeguata differenziazione dimensionale dei verricelli, con una distribuzione su ciascuna gamma, in modo tale da soddisfare in modo puntuale le specifiche esigenze delle varie fasce di imbarcazioni. «Anche nelle nuove linee di verricelli», spiega Alessandro Fossati, «abbiamo mantenuto il gruppo riduttore in alluminio anticorodal con ruota elicoidale in bronzo-alluminio, appositamente studiato per l’ambiente marino». «Per ampliare la gamma di verricelli Italwinch», continua Fossati, «la nostra azienda ha dovuto naturalmente affrontare adeguati investimenti che, nonostante le non facili circostanze del mercato nautico in generale, sono stati ripagati dalle conferme della nostra clientela». La validità dei verricelli Italwinch by Orvea viene oggi affermata non solo dai maggiori cantieri nautici nazionali, ma anche a livello internazionale, come dimostra l’incremento del fatturato aziendale, che quest’anno ha visto la quota estera superare quella italiana. La penetrazione del marchio Italwinch sul mercato internazionale è certamente frutto di un lavoro svolto nel corso degli anni da MZ Electronic, orientato alla creazione di una rete di assistenza in vari paesi, dall’Europa all’Asia e all’America.

Verricelli, ma anche soluzioni

«Pur essendo una struttura di dimensione contenuta», sottolinea Alessandro Fossati, «cerchiamo di valorizzare la nostra tradizionale attitudine all’assistenza tecnica che, attraverso la competenza dei nostri progettisti, si traduce in una serie di efficaci collaborazioni con i nostri clienti. Che si tratti di yacht o di cantieri operanti nell’area militare, in ogni caso siamo in grado di fornire non solo prodotti, ma anche suggerimenti tecnici e soluzioni per ottimizzare i prodotti dei nostri clienti, con risposte pronte e puntuali alle specifiche richieste». L’offerta di soluzioni complete si avvale della disponibilità di accessori che fanno capo all’esperienza elettronica appartenente alla storia di MZ Electronic. Fedele alla propria vocazione elettronica, ricordiamo per esempio che l’azienda dispone del sistema SSS, Secure Sail System, che consente un’accurata gestione dell’ormeggio attraverso un recupero automatico e controllato dell’ancora, grazie a un sistema di controllo che provvede a regolare la tensione della catena durante tale operazione. Fra le novità più recenti nell’ambito degli accessori citiamo infine il regolatore PWM che, consentendo di gestire la regolazione di velocità di motori in corrente continua fino ai 9Kw a 24V, utile in diverse applicazioni, non solo per il mondo salpa ancora.

NauTech Novembre 2014 – QUI IL PDF CON TUTTE LE IMMAGINI

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati