Tankoa S501 – venduto il primo 50 metri

S501 TankoaTankoa Yachts e Yacht-Ology, società di Michel Karsenti, sono lieti di annunciare la vendita del primo Tankoa S501 a un cliente Francese con esperienza nella nautica. La costruzione di questo primo 50 metri partirà all’inizio del prossimo aprile 2015 per essere poi consegnata nei primi giorni dello stesso mese nel 2017. L’S501 sarà interamente costruita in lega leggera di alluminio 5083. Secondo Michel Karsenti ed Euro Contenti – Amministratore Delegato di Tankoa, questa vendita è un vero e proprio riconoscimento dei valori del Cantiere “boutique” e della sua forza che consiste decisamente nella capacità di costruire imbarcazioni insieme ai clienti, non per i clienti. Karsenti ha dichiarato: “Nonostante l’impressionante bagaglio di esperienze e le testimonianze di un percorso di successo di tutto il management Tankoa, siamo estremamente orgogliosi del fatto che il cliente, insieme al suo perito navale e broker, Daniel Bussani di Aquila Yachting, ha deciso che Tankoa fosse il cantiere più adatto per costruire il suo nuovo yacht, dopo un accurato confronto con un certo numero di costruttori europei”. Tankoa S501 è il nuovo progetto di 50 metri che è stato ufficialmente presentato al pubblico e alla stampa lo scorso settembre, in occasione del Monaco Yacht Show 2014. Il progetto S501 è stato una delle prime iniziative nate dalla partnership tra Tankoa e Yacht-Ology subito dopo che Karsenti firmò il contratto dell’S693 che sarà consegnato questa estate 2015. L’imbarcazione rappresenta la quintessenza del risultato che nasce da un costruttore di alta qualità e da un’organizzazione di marketing e di vendita che è in quotidiano contatto con proprietari di yacht, capitani e periti. Il team di gestione di Tankoa e Michel Karsenti hanno lavorato inoltre in stretta collaborazione con Francesco Paszkowski per definire un progetto capace di raggiungere i seguenti obiettivi:

– Ottenere un design senza tempo, perfettamente equilibrato e fluido, che non sarà simile a ciò che è attualmente offerto sul mercato.

– Offrire perfetti flussi di circolazione a proprietari ed ospiti per muoversi da ponte all’altro e dall’interno verso l’esterno, senza interferire con il lavoro dell’equipaggio, dando a questi ultimi una totale libertà di movimento per portare avanti i loro compiti.

– Dare al proprietario – in un “corpo” di 499 Gross Tonnage – il tipo di servizi e attrezzature che si trovano comunemente in imbarcazioni molto più grandi. Lo scafo numero 1 dell’S501 sarà uno yacht a 6 cabine comprese una cabina armatoriale a tutta larghezza e un’ulteriore master sul ponte principale, 4 cabine sul ponte inferiore (di cui 2 VIP e 2 guest), una palestra, home cinema, un garage per il tender di 7 metri, oltre ad altri comfort, nonché vetrate a tutta altezza e balconi idraulici nella cabina dell’armatore e sul ponte di poppa.

Mantenere costante il contatto visivo con il mare era uno degli altri compiti assegnati al team di progettazione di Francesco Paszkowski. Gli interni, secondo la richiesta del cliente, saranno curati da Francesco Paszkowski Design Studio in collaborazione con Margherita Casprini e dovrebbero creare un ambiente “moderno ma caldo”. Questo primo modello della serie S501 sarà nella versione a dislocamento e consentirà di percorrere 5.000 miglia nautiche a 12 nodi, oltre a raggiungere una velocità massima di 16 nodi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here