Cluster Nautico dell’Umbria

Cluster2Il Cluster Nautico dell’Umbria nasce dalla comune volontà di un raggruppamento d’imprese umbre, tra loro indipendenti, che operano ormai da anni nel settore della nautica da diporto con specifico riferimento al segmento dei maxi yacht.

Queste imprese, attraverso una serie di attività propedeutiche, supportate anche dalle Istituzioni regionali e soprattutto da Confindustria Terni, sono giunte a progettare e poi creare il Cluster Nautico dell’Umbria.

Le aziende umbre che si ritrovano nel Cluster sono attualmente dodici:

– F.LLI CANALICCHIO S.R.L. di Terni;

– GAROFOLI S.P.A. di Terni;

– PAOLINI S.P.A. di Narni (TR);

– MECCANICA MARIANI S.R.L. di San Venanzo (TR);

– ROCCO MARMI S.R.L. di Terni;

– SIFAR PLACCATI S.R.L. di Città di Castello (PG).

– IL SATELLITE di Terni;

– OFFICINA MECCANICA CICIONI GIAMPAOLO S.A.S. di Marsciano (PG);

– STILE PAVIMENTI LEGNO S.P.A. di Città di Castello (PG);

– A&I S.R.L. di Narni (TR);

– O.S.T. OIL SERVICE TERNI di Terni;

– E-TECH S.R.L. di Amelia (TR).

Vi è poi il marchio CELI (originariamente distintivo delle C.E.L.I. S.P.A. che è stata tra i fondatori del Cluster), ora rappresentato dalla Deen Production di Umbertide (PG).

 

ORGANI DIRETTIVI DEL CLUSTER

A seguito del recente rinnovo degli organismi direttivi, il Presidente è Giovanni Canalicchio ed il Consiglio direttivo è composto da:

– Giovanni Canalicchio (Presidente), Elisa Volpi (Vice Presidente), Giampaolo Cicioni, Cristian Stefanini, Paolo Garofoli.

Le aziende del Cluster operano nella maggior parte delle fasi tipiche della filiera del business in oggetto, almeno per quanto attiene alle attività primarie finalizzate alla produzione. Vale a dire, a titolo esemplificativo, le attività di progettazione, le attività cantieristiche – in particolare la lavorazione e il trattamento del legno e dei metalli -, l’impiantistica elettrica, idraulica, ecc., gli arredamenti, i complementi e accessori. Il raggruppamento d’imprese è sorto allo scopo di affrontare insieme la crisi globale che ha colpito anche la nautica, unendo competenze, tecnologie, know how, per potersi presentare con maggiore forza sul mercato, puntando su fattori critici quali l’internazionalizzazione, l’innovazione, la formazione, il design e la tecnologia, il controllo dei costi, l’accesso a strumenti finanziari e creditizi. Gli obiettivi del progetto sono molteplici e vanno dall’aggiornamento costante su soluzioni innovative – che siano inoltre frutto di progetti di ricerca realizzati insieme all’università e altri centri di R&S e di trasferimento tecnologico -, in termini di materiali, tecnologie ed applicazioni e di poter avere l’assistenza tecnica progettuale dei migliori centri di ricerca e design. Dal punto di vista operativo, dopo aver inizialmente condotto, sotto la guida di Confindustria Terni, un’accurata analisi di scenario e approfondito le reciproche esperienze, si è avviato un percorso, sancito dalla costituzione di un’apposita associazione in seno a Confindustria Terni, che sta operando per mettere a sistema le esperienze già sviluppate e per incrementare le opportunità di crescita facendo leva su azioni congiunte per rafforzare il Cluster. Ciò si è tradotto attraverso la conoscenza di nuove opportunità sui mercati nazionali e internazionali, soprattutto mediante la partecipazione a fiere e convegni e altri momenti di confronto. Tale filone di attività è tuttora in pieno sviluppo. In questo modo le imprese del Cluster stanno facendo meglio conoscere le proprie specifiche competenze anche attraverso il nascente collegamento con altri poli e distretti, quali quelli della Toscana e delle Marche, e con la federazione nazionale UCINA. I momenti salienti dell’attività sono state le fiere con rappresentanza congiunta, organizzate con missioni collettive e con il particolare e significativo supporto del CEU – Centro estro Umbria. Nell’anno 2011 vi è stata l’esordio internazionale del Cluster con la prima partecipazione, fortemente sostenuta dalla Regione Umbria attraverso il Centro Estero Umbria, all’evento fieristico MYS – MONACO YACHT SHOW di Montecarlo, il più importante per il settore. Il successo della missione è stato notevole anche in virtù dell’evento celebrato nella giornata del 22 settembre 2011 in occasione della visita della Presidente Regionale Catiuscia Marini e dell’Ambasciatore Italiano nel Principato di Monaco, Antonio Morabito. La missione ha costituito una novità in senso assoluto in quanto si è trattato della prima presenza “istituzionale” di una realtà territoriale italiana realizzata nell’ambito della fiera monegasca. Il Cluster Nautico dell’Umbria ha inoltre partecipato negli ultimi tre anni consecutivamente alla Fiera olandese METS – MARINE EQUIPMENT TRADE SHOW, la più importante fiera europea di attrezzature, materiali, sistemi e servizi per il settore marittimo – e tra le maggiori al mondo – che si svolge ogni anno ad Amsterdam in novembre. Le missioni realizzate dal Cluster Nautico dell’Umbria nel corso degli anni al MYS e al METS sono state molto positive e i risultati raggiunti sono andati oltre le più rosee previsioni. A Monaco il raggruppamento umbro gode ormai di un’ampia rete di contatti ed ogni anno gli esiti migliorano, riscontrando un forte accreditamento e una vasta riconoscibilità del Cluster stesso. A tal proposito di può affermare che i referenti dei principali cantieri hanno ormai inserito il Cluster nella lista dei propri partner o potenziali tali. Anche ad Amsterdam i contatti intessuti, a vari livelli, sono crescenti e proficui. Ciò vale, innanzitutto, per quelli di livello istituzionale: rappresentanze diplomatiche, ICE, rappresentanti istituzionali regionali e territoriali, reti d’impresa, organizzatori di altri eventi fieristici. I contatti con i clienti, poi, sono molto numerosi e ricomprendono i principali protagonisti del mercato europeo ma anche alcuni importanti player di altri continenti. Potenzialmente interessanti, anche i rapporti intessuti con altre imprese della filiera, i quali stanno permettendo la reciproca conoscenza e potrebbero preludere a successivi approfondimenti e future collaborazioni. Per l’anno in corso il Cluster ha organizzato la partecipazione congiunta delle aziende associate – ed è stata questa la seconda dopo il quella del 2014 – al SEATEC di Carrara, primaria Rassegna Internazionale di Tecnologie Subfornitura e Design per Imbarcazioni, Yacht e Navi, che si svolta dal 4 al 6 febbraio 2015.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati