Biocompositi

Nasce dall’incontro di due aziende, Sika e Face, attente alla sostenibilità delle materie prime, dei processi e delle tecnologie, lo sviluppo di un materiale Biocomposito per la produzione di manufatti nel settore nautico, proposto come alternativa, anche in applicazioni strutturali, al composito tradizionale in VTR.Nell’ottica di un economicità complessiva di processo, l’obiettivo comune alla base del progetto Sika-Face può essere riassunto con il concetto di Ecolution Process verso un Biocomposito innovativo.

Il processo di sviluppo è stato ottimizzato a partire dalle materie prime, considerandone l’intero ciclo di vita fino allo smaltimento, secondo i seguenti principi:

  • Sostenibilità delle materie prime e dei processi di lavorazione: ricerca e sviluppo di materie prime a basso impatto ambientale idonee per processi in grado di assicurare basse emissioni, nell’ottica di migliorare ambiente e condizioni di lavoro.
  • Miglioramento delle caratteristiche finali del composito, sia in termini di proprietà meccaniche sia di caratteristiche estetiche, ottimizzando il Life Cycle Cost dell’intero processo produttivo e considerando la vita utile del manufatto finale.
  • Incremento della stabilità chimico-fisica e durabilità del manufatto finale, con conseguente mantenimento delle caratteristiche nel tempo, aumentando la stabilità e la vita utile del manufatto.
  • Ricerca e sviluppo del riciclo a fine vita, per valutare l’economicità del processo nel suo complesso.

Con questo approccio, ossia con l’obiettivo di un Ecolution Process, si è lavorato sul concetto di Biocomposito, definendone le caratteristiche che lo rendono innovativo.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati