Stella Maris: uno dei soli quattro yacht al mondo con ponte elicottero certificato

Molti sono gli yacht con piattaforma per l’atterraggio di elicotteri, ma ben pochi sono quelli che vantano una certificazione per questa area. Considerato che questa certificazione è obbligatoria per tutti gli yacht commerciali, VSY ha scelto di lavorare ad una progettazione ad hoc. A oggi infatti nel mondo, sono solo quattro i megayacht con helideck certificato HCA (Helideck Certification Agency), ovvero l’autorità leader mondiale in materia. Stella Maris, ammiraglia VSY, è uno di questi e con i suoi 72 metri di lunghezza è anche uno dei più piccoli superyacht ad averla ottenuta, senza scendere a compromessi anche in fatto di sicurezza.

Atterrare con un elicottero sull’elideck di un grande yacht rappresenta infatti una sfida e può comportare seri rischi. Non molti sanno che la normativa UK Maritime and Coastguard Agency’s Large Commercial Yacht Code (LY2) è stata modificata a tutela di una maggiore sicurezza, fissando degli standard formulati per garantire le condizioni più sicure durante decollo e atterraggio e per ridurre al minimo il rischio incidenti o infortuni. Questi standard definiscono delle linee guida restrittive per alcuni elementi chiave della progettazione e dell’operatività del ponte elicottero, che VSY e tutto il team di progettazione di Stella Maris hanno scrupolosamente seguito.

Il risultato è un ponte elicottero omologato per velivoli Eurocopter EC 135, che consente operazioni sia diurne che notturne di decollo, sosta e atterraggio sia Side Landing che Royal Navy type Landing. Una piattaforma dove la sicurezza incontra anche la versatilità, offrendo di fatto un’area multifunzione che, sgombra dall’elicottero, è concepita per essere utilizzata di giorno come fantastico sundeck, arredato con chaise longue e pouf in linea con il dècor dello yacht, e di sera come spettacolare location per eventuali cene altamente scenografiche, favorite da una pa rticolare illuminazione progettata ad hoc.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati