Partnership con Volvo Penta per il glass cockpit

A2013_0106In nuovo sistema Glass Cockpit, nato dalla fusione delle competenze tra la tecnologia di Garmin e l’affidabilità di Volvo, rappresenta la soluzione più avanzata per le imbarcazioni con propulsione Volvo. A testimonianza della tecnologia e del livello d’integrazione del sistema di timoneria sviluppato da Garmin insieme a Volvo Penta, è stato assegnato il prestigioso premio DAME, il Design Award 2013, nella categoria marine electronics e marine related software: le nomination comprendevano più di 100 prodotti, suddivisi in sette diverse categorie, che sono stati giudicati sulla base del design, della qualità, della funzionalità e dei materiali. Sono inoltre stati considerati altri fattori come l’originalità, l’ergonomia e il rapporto qualità/prezzo. Il Glass Cockpit, la timoneria integrata sia dal punto di vista elettronico che estetico, è un sistema multifunzione completamente integrato in grado di mostrare, controllare e monitorare durante la navigazione le informazioni relative ai motori, gli avvisi ma anche gli allarmi. Il livello d’integrazione totale dell’interfaccia rende possibile la gestione e il controllo dell’autopilota, degli Inteceptors, del Powertrim Assist e del sistema di posizionamento dinamico con estrema semplicità e immediatezza. La soddisfazione per il prestigioso riconoscimento del DAME Design Award 2013 si può apprezzare nelle parole di Andrea D’Amato, Sales & Marketing Manager Marine di Garmin: «Garmin è famosa per la produzione di strumenti user friendly e Volvo Penta ha una storia ricca di innovazioni tecnologiche per il settore marine. Il risultato della nostra collaborazione è il Glass Cockpit, un sistema multifunzione totalmente integrato, capace di trasformare ogni navigazione in un’esperienza unica». Il Glass Cockpit riprende, da una parte, il design elegante e innovativo della serie GPSMAP 8000 di Garmin, con display £glass helm£ e installazione a filo con l’aggiunta dell’interfaccia integrata per il controllo e la gestione dei motori, permettendo la personalizzazione, tramite la gestione del pitola automatico dal display oppure dal joystick, e la gestione delle pagine dati tramite la configurazione delle schermate con i dati prescelti. La versatilità del sistema è assicurata dalle differenti soluzioni proposte che spaziano dai display multifunzione disponibili nelle versioni da 8”, 12” e 15” oppure con black-box e nelle versioni dei monitor da 15”, 17” e 19” con controllo remoto e lettore di carte separati.

Abbiamo avuto modo di intervistare il Sales & Marketing Manager Marine di Garmin, Andrea D’Amato, riguardo ad alcuni aspetti relativi alla partenership con Volvo Penta su questo progetto.

Si ottengono dei benefici per quanto riguarda i display necessari a bordo?

Uno dei maggiori benefici di questo tipo d’installazione consiste nella possibilità di visualizzare tutte le informazioni su un unico display, quello del sistema integrato, senza la necessità di installare i monitor per i dati dei motori. Questo tipo di ottimizzazione rappresenta un sicuro vantaggio sia in termini di impiego dei monitor strettamente necessari per la visualizzazione dei dati che dal punto di vista estetico con una migliore gestione degli spazi all’interno della timoneria.

Come è gestita l’assistenza per quanto riguarda questo prodotto innovativo?

Il cliente ha la facoltà di contattare Garmin oppure Volvo Penta per richiedere assistenza. Dopo il primo contatto si stabilisce la competenza, indirizzando il cliente verso l’azienda competente per la risoluzione della problematica. Se per esempio il cliente contatta Volvo Penta con un problema di schermata nera, dopo una verifica iniziale sulla mancata alimentazione dei cavi, nel caso in cui il problema non sia risolto tramite i cablaggi, il problema è indirizzato verso Garmin. Se, invece, il cliente contatta Garmin con un problema relativo alle informazioni provenienti dagli interceptors non visibili sullo schermo, in questo caso Garmin contatta Volvo Penta per richiedere l’intervento di un tecnico sull’imbarcazione al fine di verificare il bus EVC.

Quale è la principale differenza tra Volvo Penta 8000 e Garmin 8000?

La principale differenza e l’innovazione contenuta nel sistema Volvo Penta 8000 risiede nella possibilità di connettere direttamente la centralina Volvo al sistema di visualizzazione EVC, tramite un collegamento diretto che permette di visualizzare tutte le feature senza utilizzare il bus NMEA 2000. Nel caso in cui il cliente richieda, per esempio, di utilizzare il plotter di un’altra marca, sarà necessario installare i display dei motori e impiegare un’interfaccia NMEA 2000, connettendo lo stesso plotter con il cavo alla dorsale del bus NMEA 2000. In questo caso, si potranno visualizzare i dati “aperti” che sono disponibili su tale bus, ma non si avrà a disposizione feature particolari come quelle relative agli interceptors Volvo, al sistema di autopilota completamente integrato, agli allarmi. Con il sistema EVC, invece, è possibile avere accesso a tutti gli allarmi, alle informazioni sui timoni, agli interceptors, all’uso joystick diretto per le modalità di navigazione e di manovra.

È possibile avere il sistema Volvo Penta 8000 e Garmin 8000 sulla stessa rete di comunicazione?

È sconsigliato perché le due unità fanno uso di diversi menù, strutturati in modo differente, utilizzando anche altri font. Le informazioni contenute nell’EVC E2, nell’architettura di sistema del Glass Cockpit, non trasferiscono quindi le informazioni sul display Garmin 8000. Per quanto riguarda la commercializzazione dei monitor, bisogna rivolgersi a Volvo Penta, mentre per le varie periferiche, come il radar, il VHF, il modulo eco bisogna fare riferimento alla Garmin.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here