Protea: Soluzioni ad ozono

ozonoIn qualità di forte ossidante naturale, l’uso dell’ozono per la soluzione di diverse problematiche nell’ambito delle piccole e grandi imbarcazioni, sembra essere il nuovo trend. L’argomento è molto ampio nonostante si voglia far pensare che ne basti produrre un po’ per avere degli effetti disinfettanti negli ambienti e nelle acque; in realtà l’ozono, per sua natura, è un gas “suscettibile” e sensibile a tantissime variabili che ne fanno un “ottimo” o “pessimo” ausilio. La possibilità di renderlo un valido, eccellente, insostituibile strumento per la soluzione di specifiche problematiche, è data dalla valutazione scientifica, tecnica e biologica della sua natura in rapporto ai risultati che si vogliono ottenere, e al contesto in cui si deve operare. Inoltre, la qualità tecnica di un ozonizzatore è altresì parametro essenziale per confermarsi la “convenienza” della scelta fatta. Ad un ozonizzatore deve essere riconosciuta la prerogativa della “durata” nel tempo (durata ed efficacia) e minimi costi di gestione per il suo mantenimento. Una costante ricerca tecnica e applicativa sono alla base di una offerta al passo coi tempi che massimizzi l’investimento nel tempo, in termini di: durata, efficacia, affidabilità, controllo, optional e flessibilità, ampliamento di moduli, versatilità di impianto, velocità di risposta, automatismi, programmabilità, etc.

PROTEA SRL, Azienda Italiana suddivisa in divisioni specialistiche interne (tra cui R&S tecnica – R&D scientifica/biologica) ha scelto da oltre 20 anni di specializzarsi nell’uso di questo gas, analizzandone il comportamento nelle diverse situazioni e applicazioni.

L’azienda oggi è la Leader nel settore nautico, con la più ampia gamma di soluzioni ad-hoc, grazie alla provenienza dello Studio di Ingegneria Navale Arnaboldi, ancora oggi consulente per la definizione delle idonee applicazioni su Mega, Grandi e Piccole imbarcazioni.

Le soluzioni o offerte e più in uso oggi, dal catalogo Protea, sono atte a:

  • Trattare gli sfoghi aria delle casse acque nere e grigie, sostituendo l’uso dei filtri o degli UV, eliminando la necessità di ricambi, ricariche, cartucce e costi nel tempo
  • Bonificare l’aria aspirata dalle UTA, permettendo l’introduzione di aria sana e senza odori sull’imbarcazione, Trattare i fan-coils, affinché i filtri in aspirazione siano potenziati e le condotte non possano accumulare batteri e odori, reimmettendoli all’interno della cabina una volta azionato il fan-coils,
  • Disinfettare le acque dolci a serbatoio, anche quando l’imbarcazione carica acque in zone non sicure e permettendo il mantenimento del serbatoio stesso in buono stato e privo di vegetazione,
  • Mantenere in buono stato le sentine al fine di garantire una imbarcazione senza odori, anche in caso di perdite di liquami e gasolio,
  • Garantire la salubrità delle cabine in genere, e trattare in modo particolare ambienti come le cucine.

Molte altre sono le problematiche affrontate tecnicamente dall’Azienda, sempre in cooperazione con professionisti settoriali che scelgono di condividere la loro esperienza, confidando nell’ozono come presidio essenziale per lo sviluppo e il miglioramento della propria attività. Gli ultimi progetti sono stati approvati grazie alla cooperazione con Coldiretti nell’ambito della coltivazione; mentre le prossime entusiasmanti Novità, anche questa volta destinate a rivoluzionare il settore nautico, sono due “Patent Pending” dedicati all’anti-fouling e all’ottimizzazione delle prestazioni in mare di ogni tipo di imbarcazione.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Nautech News © 2017 Tutti i diritti riservati